Sabato 27 i poliziotti del Commissariato di Cisterna di Latina insieme ai militari della locale Stazione Carabinieri hanno brillantemente concluso un'attività congiunta di contrasto al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti.

Nella circostanza, dopo una accorta osservazione di uno stabile caratterizzato da un anomalo via vai di persone, gli operatori delle Forze dell'ordine hanno effettuato una perquisizione presso il domicilio di un trentenne del posto, gravato da precedenti di polizia e che aveva installato delle telecamere di sorveglianza al fine di eludere eventuali controlli, collegate al proprio smartphone.

La perquisizione, eseguita con la collaborazione di una unità cinofila della Scuola di Polizia di Nettuno, ha avuto esito positivo, con il rinvenimento della seguente sostanza stupefacente: un pezzo di cocaina di 26 grammi; n. 18 dosi di cocaina, per un totale di 4,7 grammi; 43 grammi di hashish, 20 grammi di marijuana. Inoltre presso una cantina nella disponibilità del soggetto, veniva rinvenuto altra sostanza stupefacente del tipo hashish per ulteriori 20 grammi.

È stato inoltre rinvenuto materiale per il confezionamento della sostanza, quale un bilancino elettronico di precisione, nastro isolante ed una macchina per sottovuoto, nonché la somma di Euro 2.730 in contanti.

Tutto il materiale rinvenuto è stato posto in sequestro a disposizione dell'autorità giudiziaria, compreso l'intero apparato di videosorveglianza.

L'uomo è stato quindi tratto in arresto e, come disposto dal PM di turno, posto in regime di arresti domiciliari presso la propria abitazione per essere successivamente condotto innanzi al Tribunale di Latina.