Era completamente ubriaco l'automobilista ucraino che martedì pomeriggio ha cercato di scappare a piedi dopo avere provocato un incidente stradale nel centro di Latina. L'esame sulle sue condizioni psicofisiche disposto dalla Polizia Locale, ha fatto emergere la positività all'alcol con un tasso di gran lunga superiore alle aspettative, più di sei volte e mezzo oltre il limite tollerato dal codice della strada.


L'incidente si era registrato in prossimità dell'incrocio tra via dei Mille e via Villafranca, dove lo straniero, al volante della propria Alfa Romeo, aveva tamponato con violenza la vettura che lo precedeva. Dopo l'impatto l'automobilista ucraino era sceso dall'abitacolo e aveva iniziato ad allontanarsi dal luogo del sinistro, ma era stato raggiunto e bloccato dal conducente dell'altra vettura coinvolta. Quindi l'uomo che aveva provocato il sinistro aveva cercato di andarsene senza curarsi dei feriti a bordo dell'altra vettura, oltre a sfuggire alle responsabilità del caso. Nel frattempo era intervenuta anche la Polizia Locale che si è occupata dei rilievi e ha disposto tutti gli esami del caso. È stato appurato così che il cittadino ucraino guidava con un tasso alcolemico pari a 3,4 grammi per litro, a fronte dello 0,5 tollerato dal codice della strada. Un esito che è costato la denuncia in stato di libertà per l'automobilista.