Cosa è accaduto la notte del 15 febbraio 2022 nella sezione di massima sicurezza del carcere di Agrigento? E come è morto Samuele Di Silvio? Le risposte potrebbero trovarsi dentro la perizia del consulente della Procura di Siracusa, incaricato non subito ma all'esito della richiesta della famiglia e dopo un esame del diario clinico del detenuto, che è una sorta di registro che contiene le eventuali patologie, problemi di salute e posologia dei farmaci eventualmente somministrati. La consulenza dovrebbe essere depositata nei prossimi giorni, ma intanto sono emersi alcuni dettagli su una storia che potrebbe essere ancora tutta da scrivere. Samuele Di Silvio aveva 32 anni e non aveva alcun gap di salute dichiarato né riscontrato. Il giorno precedente la sua morte aveva avuto con un colloquio telefonico con un familiare che non ricorda dettagli sulla salute nè lo stesso Samuele fece riferimento a malesseri. Nel pomeriggio, invece, il giovane dice ai secondini che si sente male, dunque viene chiamata l'ambulanza del 118 del locale pronto soccorso ma Samuele si rifiuta di andare in ospedale e quindi ritorna in cella, dove la mattina seguente verrà ritrovato cadavere. Aveva 32 anni e secondo la primissima ricostruzione sarebbe stato stroncato da un malore improvviso di origine non ancora accertata.