Il 28 settembre scorso, i carabinieri dell'Aliquota Radiomobile del N.O.R. della Compagnia di Terracina hanno tratto in arresto due persone straniere, una donna 25enne e un uomo 22enne, entrambe già note alle forze di polizia.

I predetti si sono presentati presso l'ufficio postale Centrale di Terracina ed esibendo dei documenti contraffatti, hanno tentato di richiedere la carta valida per l'acquisizione al diritto alla percezione del reddito di cittadinanza. Gli impiegati del citato ufficio postale, insospettiti, hanno immediatamente avvisato quest'Arma che ha provveduto a bloccare i prevenuti e, dopo i dovuti accertamenti, li hanno dichiarati in stato di arresto notiziando la Procura della Repubblica di Latina, che concordando con le risultanze investigative, ha disposto la loro custodia presso le camere di sicurezza della Compagnia Carabinieri in attesa del rito direttissimo previsto per la mattinata del 30 settembre.

Gli stessi militari nei giorni scorsi hanno altresì effettuato, in orario notturno in una strada cittadina non centrale, un controllo di una vettura con a bordo due persone. Insospettiti dall'atteggiamento tenuto dai due giovani entrambi non del luogo, hanno deciso di procedere anche a perquisizione il cui esito è stato positivo in quanto all'interno della vettura è stato rinvenuto un coltello lungo 21 cm la cui lama era di 9 cm. Il proprietario della vettura un 26enne non del posto è stato pertanto deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Latina, per il possesso di armi bianche.