Il problema degli sversamenti illeciti nei fossi e nei canali torna a preoccupare la cittadinanza di Aprilia. L'ultimo caso in ordine di tempo, avvenuto proprio in questi giorni, riguarda il canale di scolo che attraversa il quartiere Bellavista dove è stato sversato del cemento che ha letteralmente paralizzato il condotto che corre parallelo alla Nettunense poi ricongiungersi al fosso della Ficoccia. Un problema di non poco conto per i residenti: quel troncone del canale di scolo è infatti fondamentale per far defluire le acque piovane, purtroppo però in diverse occasioni è stato utilizzato per gettare liquidi, sostanze o materiali di altro genere.
Una situazione che ha fatto infuriare i cittadini della zona, il comitato di quartiere ha infatti presentato un esposto e spetterà ora alla polizia locale di Aprilia avviare delle verifiche per comprendere l'origine degli sversamenti. «Nessuno ormai si chiede - scrive il comitato Bellavista sulla pagina facebook - perché le falde sono inquinate, perché l'acqua dei pozzi non è potabile e probabilmente neanche buona per l'irrigazione. E la nostra salute? Ovviamente tutto ciò è stato segnalato, ancora una volta, alle autorità competenti».
Nel corso degli anni questo fenomeno è stato segnalato più volte in varie parti della città: nel fosso delle Cannucce a Campo di Carne, nel Carrocetello in zona Borgata Agip e a Casalazzara. In diversi di questi casi vennero rilevate delle sostanze inquinanti, adesso la cittadinanza riaccende i riflettori sull'argomento e chiede all'amministrazione comunale la massima attenzione sul tema a difesa dell'ambiente.