La scintilla è scattata per una banale discussione tra coetanei, una lite che aveva tutta l'aria di essere stata provocata con l'intenzione di permettere ai bulli di entrare in azione. Fatto sta che ieri sera, poco prima delle 22, un adolescente è stato accerchiato da un nutrito gruppo di giovani, uno dei quali lo ha schiaffeggiato davanti a tutti. È successo in una piazza del Popolo gremita di ragazzi, sotto gli occhi anche di numerosi adulti, che hanno assistito al parapiglia e poi al fuggi fuggi generale, mentre la vittima cercava riparo nel bar più vicino per sottrarsi alla violenza gratuita.
Quando è scattata la segnalazione al 112, nella zona pedonale sono intervenute le pattuglie della Squadra Volante che hanno raggiunto il giovane malcapitato per gli accertamenti del caso. Si tratta di un quindicenne, che stando alle prime informazioni trapelate sarebbe stato accusato da un altro adolescente di avere insultato la sua fidanzata. Dal canto suo la vittima sostiene di non avere mai pronunciato quell'offesa, ma in pochi minuti è stato accerchiato da alcune decine di giovani che hanno spalleggiato l'altro. È volato qualche schiaffo, poi il quindicenne è riuscito a divincolarsi e trovare riparo nel bar.