E' terminata poco fa la requisitoria dei pm Luigia Spinelli e Corrado Fasanelli della Dda nel processo Scheggia che si sta svolgendo in Tribunale a Latina. I magistrati inquirenti hanno ricostruito l'inchiesta della Squadra Mobile che poggia le basi sulle dichiarazioni dei collaboratori di giustizia  Renato Pugliese e Agostino Riccardo e anche sulle dichiarazioni della vittima dell'estorsione, un imprenditore di Pescara. I magistrati hanno chiesto sette anni e sei mesi per l'ex consigliera regionale Gina Cetrone e l'ex marito Umberto Paglaroli. Chiesti tredici anni per Armando Lallà Di Silvio e Gianluca di Silvio. Nei confronti degli imputati a vario titolo i reati ipotizzati sono: estorsione, atti di illecita concorrenza., violenza privata e gli inquirenti della Dda hanno contestato le modalità mafiose. I fatti sono avvenuti a Terracina nel 2016.