C'è un'ipotesi di corruzione dietro la concessione di un braccio del porto di Gaeta per le esercitazioni pratiche dei marinari che seguono corsi di formazione professionale. la Procura di Santa Maria Capua Vetere nell'ambito di un'altra inchiesta sulla formazione professionale ha iscritto nel registro degli indagati il titolare della «Star Center Italia» di Castel Volturno, Raffaele Trapanese, e i responsabili del procedimento amministrativo di concessione del braccio di mare, due dipendenti dell'Autorità Portuale di Civitavecchia-Gaeta, ossia Lucio Pavone e Guido Guinderi