Un banale scherzo e una battuta fuori posto sono bastati per innescare una rissa tra due gruppi di giovani che cenavano a poca distanza l'uno dall'altro nel fast food McDonald's di via Isonzo, lo stesso luogo che giusto una settimana prima aveva già fatto da scenario a un episodio di violenza costato il ricovero in ospedale per un quindicenne ferito al volto con calci e pugni. Un ragazzo e una ragazza sono rimasti lievemente feriti e hanno richiesto i soccorsi di un'ambulanza del pronto intervento sanitario, intervenuta con i Carabinieri della Compagnia di Latina che si sono occupati di identificare i protagonisti dell'episodio, o almeno quelli rimasti, visto che una parte degli adolescenti coinvolti sono scappati, e ricostruire l'accaduto per le valutazioni del caso da parte degli inquirenti. Tra i presenti, c'era più di qualche diciottenne, ma anche alcuni minorenni.

L'allarme è scattato poco prima delle 21 di ieri sera, ma il parapiglia tra i due gruppi di giovani è scoppiato dopo una serie di scaramucce. I Carabinieri della Sezione Radiomobile sono intervenuti con la massima urgenza per sedare la rissa, ma nel frattempo alcuni dei giovani avevano pensato bene di allontanarsi in fretta per sottrarsi alle conseguenze del caso. A fuggire sarebbero stati i giovani che avevano innescato la zuffa, ma la sequenza dei fatti è ancora in fase di ricostruzione: i filmati registrati dalla video sorveglianza saranno utili a ricostruire l'accaduto nei minimi particolari.

Non è chiaro quanto i compponenti dei due gruppi di giovani si conoscessero, fatto sta che occupavano due tavoli non troppo distanti tra loro, nei pressi dei quali c'era anche una comitiva di ragazze, tra le quali la fidanzata di uno degli adolescenti coinvolti nella zuffa. La scintilla è scoppiata quando da uno dei tavoli di ragazzi, qualcuno ha iniziato a tirare pezzi di carta verso l'altro tavolo di maschi. Forse c'era stato qualche precedente tra loro, perché un giovane di uno dei due gruppi aveva raggiunto l'altra comitiva per parlare. A quel punto una delle ragazze lo avrebbe esortato a lasciare stare, insultando gli altri: quando uno di questi ha replicato insultandola, è scoppiato il parapiglia. In pochi instanti le due comitive si sono affrontate e nel mezzo sono rimaste coinvolte anche alcune delle ragazze.

Lo scontro è durato una manciata di secondi, poi uno dei due gruppi si è dileguato, giusto in tempo per evitare l'arrivo dei Carabinieri, che hanno raccolto del testimonianze dei giovani rimasti e chiesto l'intervento dell'ambulanza per le medicazioni dei due che hanno rimediato contusioni e abrasioni. Niente di grave, sebbene l'episodio non faccia altro che mettere in luce la facilità con cui i giovani ricorrano alla violenza.