Sono stati condannati a sei anni e mezzo di reclusione l'ex consigliera regionale Gina Cetrone e l'ex marito, Umberto Pagliaroli. A deciderlo è stato il Tribunale di Latina questo pomeriggio dopo diverse ore di camera di consiglio. L'accusa è quella di compravendita di voti nell'ambito dell'inchiesta "Scheggia" in cui erano coinvolti anche due esponenti del clan Di Silvio, nello specifico Armando "lallà" e Gianluca, condannati rispettivamente a 4 anni e 8 anni e mezzo di reclusione. Nel corso della pronuncia della sentenza, l'imprenditrice di Sonnino è scoppiata in lacrime.