Tre vetture rubate, due da un'officina e un'altra da un'autosalone e ben quattro veicoli in sosta danneggiati per trafugare ciò che era all'interno. Questo è il bilancio in 72 ore sul territorio di Cisterna alla voce furti. Un'ondata di raid sulla quale Carabinieri e Polizia di Stato stanno cercando di fare chiarezza per assicurare alla giustizia le diverse bande di malviventi che in queste nottate hanno perpetrato la scia di furti a Cisterna. Già perché quello commesso all'autosalone giovedì sera sulla Pontina, dove è stata portata via una nuova e costosa Mercedes, è stato solo l'ultimo in ordine di tempo. Circa 24 ore prima e sempre di notte, sono state portate via da ignoti due vetture dal cortile dell'officina meccanica di via Roma e anche diversa attrezzatura da lavoro (poi ritrovata abbandonata in un campo non molto distante dal capannone). E sempre nella stessa notte, quattro vetture sono state forzate nel parcheggio del residence di via Spallanzani. Su questi episodi sta indagando la stazione dei Carabinieri di Cisterna mentre per il colpo sulla Pontina è la Polizia di Stato a condurre l'attività investigativa. Episodi che non hanno nulla in comune se non il fatto che il bottino dei malviventi sono vetture nel territorio di Cisterna. Poche le tracce lasciate dai banditi e per questo si cerca anche tra i filmati delle telecamere di video sorveglianza, sia quelle pubbliche che private.