Una domenica tragica per la comunità indiana del nostro territorio, per la precisione dei residenti tra Terracina e San Felice Circeo. E' proprio al confine tra i due Comuni che ieri pomeriggio, intorno alle 18, ha perso la vita un uomo che, per cause ancora da stabilire con esattezza, è stato centrato da un'auto mentre stava rientrando a casa in bicicletta.


L'incidente mortale è avvenuto sulla Migliara 58, entro i confini del Comune di Terracina, a poca distanza dall'abitazione della vittima. Sul posto sono subito intervenuti con un'ambulanza gli operatori del 118 che hanno tentato, purtroppo invano, di rianimare il cittadino straniero che è spirato qualche attimo dopo. Ad intervenire per i rilievi del caso sono stati i carabinieri della Compagnia di Terracina coadiuvati dai colleghi della stazione di San Felice Circeo. Ai militari dell'Arma, che sull'episodio hanno mantenuto il più stretto riserbo, spetterà chiarire l'esatta dinamica della tragica collisione.

Non è chiaro, infatti, se l'indiano - di cui non sono state rese note le generalità - fosse o meno visibile in un tratto di strada poco illuminato. Se avesse, insomma, il giubbotto catarifrangente che consente ai mezzi di passaggio di individuare ciclisti e pedoni nelle ore notturne. Come non è stato accertato se l'automobilista stesse correndo e, proprio la velocità, non gli abbia consentito di evitare l'indiano. Tutte ipotesi alle quali solo i carabinieri potranno dare una risposta precisa nelle prossime ore.
Sta di fatto che non è il primo caso di incidente con gravi conseguenze che si registra nella zona e con cittadini stranieri come protagonisti.
Non va infatti dimenticato che si sta parlando di zone prettamente agricole, non distanti dalle numerose cooperative di settore e dai campi coltivati in gran parte dagli stessi cittadini di origine indiana. Stranieri che percorrono queste strade soprattutto in bicicletta andando incontro, quotidianamente, al serio rischio di incidenti. Come quello di ieri, stavolta in una domenica che l'uomo aveva trascorso fino a quel momento libero dal lavoro.