E' stato un risveglio da incubo per diversi residenti del quartiere Q4 di Latina. Ieri mattina prima di andare al lavoro o di accompagnare i figli a scuola, si sono ritrovati le gomme delle auto bucate oppure la carrozzeria danneggiata dalla mano di un gruppo di vandali su cui sono in corso accertamenti da parte delle forze dell'ordine. In un condominio sotto al porticato nel quartiere Q4, un residente della zona quando è andato a riprendere l'auto quasi non credeva ai suoi occhi. Era stata danneggiata e qualcuno aveva lasciato anche una scritta con un insulto. Tutti i lati del veicolo erano stati presa di mira da un gruppo di persone che ha lasciato il segno.

L'episodio è avvenuto nel cuore della notte quando chi ha agito, approfittando dell'oscurità, ha portato a termine il piano utilizzando anche del nastro per danneggiare la vettura.
Non è stato l'unico caso ma uno dei tanti che hanno nuovamente alzato l'attenzione sulla sicurezza nel quartiere. Sono stati registrati infatti anche altri episodi analoghi e la firma a quanto pare sarebbe di un gruppo di giovani. In viale Paganini in un altro condominio a poca distanza dal primo visitato probabilmente dalla stessa banda, è arrivata un' altra amarissima sorpresa per alcuni residenti che si sono ritrovati con le gomme delle auto danneggiate e alcuni di loro sono rimasti a piedi con tutte le ripercussioni del caso.
«Come è possibile che ci sia tutta questa inciviltà?», si sono domandati i proprietari delle auto prese di mira ma anche chi è stato risparmiato dal raid notturno.

Non è questo il primo episodio di vandalismo che si verifica nella zona del quartiere Q4. La scorsa estate erano stati segnalati diversi incendi di origine dolosa appiccati da una banda di ragazzi che era scappata riuscendo a far perdere le tracce. In quel caso i residenti della zona avevano sottolineato di sentirsi abbandonati dagli organi competenti. I roghi infatti erano seriali e si erano ripetuti con una frequenza ben precisa. «Non sappiamo più come dobbiamo fare», avevano ripetuto.

Quasi un anno fa invece erano stati registrati altri atti di vandalismo sempre nello stesso quartiere quando erano stati distrutti dei cestini di rifiuti tra via Cherubini e viale Paganini lungo la pista ciclopedonale. Sul raid vandalico all'indirizzo delle auto parcheggiate in due condomini sono in corso accertamenti e al vaglio delle forze dell'ordine ci sono anche le immagini di alcune telecamere di videosorveglianza che si trovano nella zona.