Nelle ultime settimane gli specialisti dei furti in abitazione sono tornati a colpire in maniera seriale nel capoluogo pontino, dal centro alla periferia senza particolare distinzione. In tutti gli ultimi casi, comunque, i razziatori hanno preferito quasi esclusivamente case lasciate incustodite, entrando in azione prevalentemente di giorno, tra il pomeriggio e la sera, quando per i "topi" d'appartamento è più facile confondersi tra le persone comuni per agire indisturbati.
L'episodio più emblematico si è registrato ieri mattina in uno stabile di via Teano, dove i soliti ignoti sono riusciti a svaligiare un appartamento e ne avrebbero passato in rassegna un secondo se la serratura della porta non si fosse inceppata. I ladri probabilmente hanno avuto l'accortezza di bussare per individuare le abitazioni vuote: nel caso dell'appartamento visitato, la proprietaria era uscita da poco per fare la spesa, concedendo ai banditi il tempo sufficiente per entrare e passare in rassegna le stanze, alla ricerca esclusivamente di denaro e gioielli, evitando oggetti ingombranti a vantaggio di quelli più preziosi e più facili da occultare. Basti pensare che nella casa presa di mira, sono riusciti ad arraffare monili d'oro per un valore di circa diecimila euro.