Entrano in azione di notte e dopo aver svaligiato il supermercato rubano anche il furgone in uso al parroco Don Andres della chiesa di San Pietro in Formis.
Un furto che indigna la comunità di Campoverde, visto che il mezzo era utilizzato dal parroco a beneficio della comunità, ma a quanto pare i malviventi avevano studiato il colpo sin nei minimi dettagli, senza lasciare spazio all'improvvisazione.
La notte tra venerdì e sabato, intorno alle tre di notte, la banda composta da più di tre persone ha raggiunto il borgo di Campoverde. Per potersi introdurre all'interno del supermercato Sidis, confinante con i locali della parrocchia San Pietro in Formis, prima hanno utilizzato dei disturbatori di frequenza per evitare che scattare l'allarme collegato direttamente con le forze dell'ordine, poi hanno praticato un buco nel muro e una volta dentro hanno preso tutto ciò che hanno potuto, concentrandosi prettamente su generi alimentari come caffè, salumi, affettati, olio, bottiglie di super alcolici. Prodotti per un costo complessivo di 20 mila euro.
Dopo aver portato il carico nel piazzale, i banditi hanno adocchiato il furgone parcheggiato di proprietà del parroco, hanno forzato il sistema di blocco e dopo aver messo in moto hanno caricato la merce a bordo del mezzo e si sono dati alla fuga.
Sono stati proprio i proprietà del supermercato e il parroco ad accorgersi del furto, per il quale verrà formalizzata una denuncia per dare modo alle forze dell'ordine di avviare le indagini e cercare di stringere il cerchio intorno ai responsabili. Un danno non di poco conto quello provocato dai malviventi, sia per il costo della merce rubata ma anche per il danno provocato nel tentativo di introdursi nei locali evitando di far scattare l'allarme. Un furto che certamente alimenta l'indignazione dei residenti e la preoccupazione di una recrudescenza di questa tipologia di reati, che purtroppo non ha risparmiato neppure un mezzo utilizzato dalla chiesa per opere di bene.