Poteva finire in tragedia. Cambiare in maniera radicale il corso di una domenica dal tempo instabile. Un episodio che è passato inosservato a tanti ma che di certo resterà indelebile nella mente dell'uomo che ieri pomeriggio, intorno alle 17.30, ha rischiato la vita nella vasta zona di campagna di San Felice Circeo nota come la Cesa. E' qui, dalle parti di via del Fringuello, che la ex compagna ha tentato di investirlo con l'auto e solo la sua prontezza di riflessi ha evitato che il tentativo della donna non raggiungesse lo scopo. L'uomo ha infatti schivato il veicolo lanciandosi sul ciglio stradale e il volo deve avergli procurato delle ferite, o delle contusioni, visto che è finito all'ospedale Alfredo Fiorini di Terracina.

Sul posto, insieme agli operatori sanitari del 118, sono intervenuti i carabinieri della Compagnia locale ai quali spetterà il compito di indagare sulla vicenda in collaborazione con i colleghi della stazione del Circeo. Vicenda su cui i militari dell'Arma mantengono il più stretto riserbo anche per tutelare in qualche modo entrambi i protagonisti.

Solo nelle prossime ore, dunque, si potrà avere un'idea più precisa del motivo alla base del tentativo di investimento da parte della donna. Secondo qualche testimonianza, tutta da accertare, di persone che erano sul posto, potrebbe essere la gelosia ad aver scatenato l'ira della donna. Ma senza elementi certi, e conferme ufficiali delle forze dell'ordine, non può essere esclusa nessuna ipotesi. Resta il fatto che un tentativo così eclatante difficilmente potrebbe avere alla base dei futili motivi, aspetti che avrebbero potuto risolversi con una lite o una scenata in pubblico. Qualcosa, nel loro rapporto, deve aver fatto scattare la rabbia incontrollata della donna. Di qui il gesto fuori controllo sul quale ora faranno luce gli inquirenti.