Non si è sottratto alle domande dei carabinieri Alessio Antonelli, anzi ha sostenuto con convinzione ha versione dei fatti che ha voluto rendere pubblica attraverso il legale che lo assiste. «Erano passate le 10, mi trovavo presso il distributore Fiamma 2000 per prendere un caffè, verso le 11 sono risalito in macchina e poi mi sono fermato a Sezze scalo presso l'American Bar per espletare bisogni fisiologici - spiega Antonelli ripercorrendo i fatti di giovedì - Ricordo che lì c'erano tre persone, all'improvviso è arrivata una macchina e il passeggero davanti ha iniziato a sparare contro quelle persone, non certamente contro di me. Io sono completamente estraneo al fatto. Ho visto che una persona era ferita e dopo li ho visti dileguarsi».