Una pista ciclabile dimenticata, ormai quasi scomparsa tra la vegetazione spontanea e i rifiuti abbandonati tutto intorno al piazzale di via delle Cannucce. Si tratta di una delle prime opere compensative realizzate da Sorgenia Spa proprio nell'area adiacente all'impianto.
Prima ancora di ricomporre la lite con il Comune di Aprilia, rinunciando ai contenziosi e assicurando oltre 1 milione di euro all'ente da spendere per il risanamento igienico sanitario ma anche per altre opere a favore della collettività, la società proprietaria della Turbogas di Campo di Carne aveva realizzato anche l'area a servizi che sorge sul retro dell'impianto e con ingresso lungo via La Gogna.
Questa comprendeva il parcheggio - dove come noto persevera da anni la pessima abitudine di gettare rifiuti indifferenziati e speciali di ogni tipologia - ma aveva realizzato anche panchine e un tratto di pista ciclabile che pur conservando tutte le caratteristiche dei tratti presenti in quelle del centro città, di fatto per anni è rimasta praticamente inutilizzata per anni, tanto da essere ormai quasi scomparsa tra rifiuti e cespugli.