Lenola diventa un vero e proprio museo a cielo aperto grazie alle opere realizzate da un giovane artista locale. Andrea Gandini classe 1997 ha preso come spunto per la sua vena scultorea dei tronchi di albero ormai morti e li ha fatti diventare delle vere e proprie opere d'arte, arricchendo a dovere il paese. A dare riscontro dell'iniziativa anche il sindaco di Lenola Fernando Magnafico che sui propri profili social ha condiviso gli scatti delle incredibili rappresentazioni di Gandini facendo il pieno li "mi piace". Effettivamente, le sculture sono davvero belle, impreziosite dai dettagli, oltre che essere lavorate con cura e con garbo, dando una nuova vita ad alberi che purtroppo non portavano più frutto. «A nome della cittadinanza - ha spiegato il sindaco Magnafico - ringraziamo di cuore l'artista».