Rientro da incubo ieri notte per un giovane che vive nella periferia di Latina, coinvolto in una spaventosa carambola con la propria automobile mentre tornava a casa dopo avere trascorso il sabato sera tra i locali del capoluogo. Al volante di una Fiat 500X il ragazzo è finito fuori strada, a quanto pare autonomamente, urtando contro la balaustra che delimita la carreggiata all'altezza dell'attraversamento di un canale sulla Migliara 45. In seguito all'impatto il corrimano si è sganciato, attraversando in diagonale l'abitacolo dopo avere sfondato la carrozzeria. Per sua fortuna il giovane non è stato preso dall'asta metallica e soprattutto con lui non c'era nessuno, tenendo conto che la sbarra ha trafitto uno dei sedili dei passeggeri.

L'incidente si è registrato intorno alle 2 sulla strada Migliara 45 nel tratto compreso tra gli incroci con via Capograssa e strada Trasversale, nelle campagne tra Borgo San Michele e la periferia di Pontinia. In circostanze al vaglio dei Carabinieri della Compagnia di Latina, presumibilmente per un colpo di sonno stando alla ricostruzione del giovane automobilista, l'auto guidata da un diciottenne ha improvvisamente deviato la marcia verso il bordo della strada e si è girata un paio di volte prima di impattare contro la balaustra sul margine della carreggiata. L'impatto tremendo contro la barriera metallica ha causato un effetto inatteso, perché la parte superiore della balaustra si è conficcata nella fiancata destra della Fiat 500X infilandosi di traverso nell'abitacolo: dopo avere sfiorato il sedile anteriore destro, la sbarra ha trafitto quello posteriore fino a bucare anche il portellone posteriore della vettura.

Una dinamica terrificante, tendo conto che il pezzo di metallo sbucava per diversi metri nella parte posteriore della vettura. Una fortuna che non abbia coinvolto il conducente: il giovane infatti è uscito praticamente illeso dall'abitacolo, senza richiedere neppure il trasporto in ospedale. I Carabinieri della Compagnia di Latina sono intervenuti con una pattuglia della Sezione Radiomobile, limitandosi a svolgere i riscontri del caso e la constatazione dei danni provocati alle strutture stradali.