Anche Enzo Di Capua e il suo gruppo sosterranno Giovanni Secci, candidato sindaco a Sabaudia. L'accordo tra i due è stato siglato nella tarda serata di lunedì, con l'intesa trovata su diversi punti programmatici. «Un passaggio chiave - commentano dal team elettorale di Secci - che testimonia ancora una volta come gli azzurri intendano aprirsi e confrontarsi con i movimenti e le realtà civiche che hanno stretto contatto con il territorio».
Un'intesa, quella tra Giovanni Secci e Enzo di Capua, che va a rafforzare uno schieramento che nelle scorse settimane aveva incassato già il supporto di Cambia Sabaudia e del Movimento idea, Popolo e Libertà dopo la rinuncia della candidatura a sindaco del generale Aldo Piccotti.
«Implementazione della sicurezza, sostegno alle realtà sportive già presenti sul territorio teso alla loro valorizzazione e crescita a livello nazionale e internazionale, nonché come cultura dello sport quale indiscussa attività per il più sano senso civico anche dei più giovani. Per sport - commentano in una nota - intendiamo anche quell'attività svolta per la più pregnante integrazione dei diversamente abili e per tale motivo è indiscusso l'abbattimento delle barriere architettoniche presenti sul territorio. Non tralasciando lo sport, strumento di benessere per i meno giovani. Per fare in modo che Sabaudia sia veramente la città dello sport».
Ma non si parla ovviamente solo di sport. Particolare rilevanza è stata data al recupero delle aree degradate. «Questi alcuni dei punti fermi che con il candidato Secci abbiamo intenzione di raggiungere dando scadenze certe per il raggiungimento degli stessi. Dobbiamo passare una volta per tutte - dichiara Enzo Di Capua spiegando la scelta politica - da una cultura del non fare alla costruzione di un progetto che non guardi al passato ma sia in grado di proiettarsi nel futuro e costruire una visione politica, amministrativa, etica, morale, di governo, che guardi a ciò che sarà Sabaudia tra 20 o 50 anni».
L'obiettivo resta quindi quello di voltare pagina e di cambiare marcia. Di qui la scelta per Enzo Di Capua di appoggiare la candidatura a sindaco di Giovanni Secci, «certo - concludono nella nota inviata ieri - che insieme si possa cambiare il futuro della città».