La scintilla è scattata quando due giovani romeni hanno fatto apprezzamenti a una ragazza italiana all'esterno di un locale di via Fratelli Bandiera, nel quartiere della movida. Dopo un'accesa discussione con il fidanzato della ragazza e un suo amico gli stranieri si sono allontanati, ma sono tornati poco dopo insieme ad altri sei connazionali per vendicarsi: il gruppo armato di mazze e catene ha circondato i due giovani di Latina e li ha derubati dei portafogli e li ha pestati a sangue, tanto che uno è ricoverato in prognosi riservata. All'arrivo delle pattuglie della Squadra Volante il fuggi fuggi generale, ma i poliziotti sono riusciti a bloccare i due giovani romeni che avevano scatenato l'aggressione: rintracciati in via Oberdan sono stati arrestati per rapina in concorso, lesioni gravi, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. Accuse per le quali sono finiti dietro le sbarre della casa circondariale di via Aspromonte.