Ha lasciato gli arresti domiciliari e il gip del Tribunale di Latina Giuseppe Cario ha disposto per lui il divieto di avvicinamento nei luoghi frequentati dalla ex, una 42enne E' quello che ha deciso il magistrato al termine dell'interrogatorio nei confronti di L.T., queste le sue iniziali, il giovane di 29 anni arrestato dai carabinieri con l'accusa di aver tirato per i capelli la sua ex e di averle inviato una serie di messaggi generando nella donna uno stato di agitazione. L'ultimo episodio era avvenuto alcuni giorni fa quando l'indagato si era presentato sul luogo di lavoro della donna che per paura aveva chiamato il 112. Il giudice ha convalidato l'arresto e ha interrogato il giovane che ha cercato di ridimensionare le accuse sostenendo che non ha picchiato la donna e che era lei che spesso lo chiamava.