Dal 2014 la Guardia di Finanza ha puntato un faro sulla gestione degli appalti nell'ambito dell'edilizia residenziale pubblica e degli affidamenti sulla manutenzione degli stabili popolari, entrando direttamente negli uffici dell'Ater di Latina per acquisire carte e fare accertamenti. Nel 2015, inviate dalla Corte dei Conti, le fiamme gialle hanno acquisito altri documenti, questa volta riguardanti un più preciso aspetto della vita amministrativa dell'azienda: le assegnazioni di incarichi legali. Nello specifico, l'inchiesta della Corte dei Conti sulla quale ancora vige il massimo riserbo, si concentrava sugli atti inerenti agli incarichi a partire dal 2010 fino al 2015. Un lustro caratterizzato dalla spesa, per un ufficio che in quel periodo contava su una dotazione quasi pienamente operativa di personale legale. Affidamenti che partono da poche migliaia di euro ma che arrivano anche a vette decisamente più elevate. Fare una autonoma ricostruzione dei fatti è impossibile poiché l'albo pretorio online dell'ente è aggiornato solo a partire dal 2014 ma è proprio su questo che da oltre due anni starebbe lavorando la Corte dei Conti. La situazione dell'ente appare nebulosa e il futuro decisamente incerto.

L'articolo completo in edicola con Latina Oggi (23 aprile 2017)