E' andata male a Farouk Belaid, tunisino di 43 anni, domiciliato a Latina, pregiudicato, che ieri, verso le 12.30, all'angolo tra via Monti e via Papiniano, ha infranto il vetro della portiera posteriore i un'autovettura e asportato dall'interno una borsa cercando di dileguarsi subito dopo nelle vie limitrofe. Infatti, nelle vicinanze, un ex poliziotto della questura, da poche settimane in pensione, notava tutti gli avvenimenti e, in tempo reale, mantenendosi in stretto contatto con i suoi ex colleghi del "113", senza perdere di vista l'autore del furto, comunicava agli operatori tutti i suoi spostamenti, consentendo agli agenti delle bolanti, immediatamente giunti sul posto di bloccare Belaid.  Alla luce di quanto sopra gli agenti, dopo aver rintracciato la proprietaria dell'auto, che sporgeva formale denuncia, procedevano all'arresto per furto  aggravato del cittadino tunisino, che veniva trattenuto presso le camere di sicurezza della questura in attesa dell'udienza di convalida dell'arresto.