Trascorsi cinque mesi dagli arresti per un'estorsione che avrebbe subito un ristoratore di Latina, i pm Luigia Spinelli e Claudio De Lazzaro hanno chiuso le indagini preliminari e si preparano a chiedere il giudizio per cinque indagati, tra presunti mandanti e presunti esecutori. Dall'inchiesta, però, è al momento scomparso Renato Pugliese, arrestato insieme all'amico Riccardo Agostino e ai fratelli Ferdinanto «Pupetto» e Samuele Di Silvio. Per Pugliese, figlio di Costantino Cha Cha Di Silvio, gli inquirenti hanno deciso di procedere separatamente, passaggio quest'ultimo ancora da inquadrare con precisione.

L'articolo completo in edicola su Latina Oggi (6 maggio 2017)