Arrivano nuove rassicurazioni nella fase del post-incendio di via Pontina Vecchia, a Pomezia.

Infatti, le rilevazioni della centralina che Arpa Lazio ha installato a Pomezia in piazza Indipendenza non hanno rilevato valori anomali di diossina e altri inquinanti nell'aria, mentre quelle nei pressi del luogo dell'incendio stanno tornando gradualmente alla normalità. S 

"Una buona notizia per tutti noi – ha evidenziato il sindaco, Fabio Fucci – Arpa e Asl continuano a monitorare la qualità dell'aria, dei terreni agricoli e degli animali aggiornandoci costantemente sui risultati. L'attenzione resta alta: il sito di Eco X riprende spesso a bruciare a causa della grande quantità di rifiuti andati a fuoco, ma voglio confermare che la situazione è monitorata quotidianamente dalle Forze dell'Ordine, dalla Polizia Locale e dai Vigili del Fuoco".

 Fucci ha anche colto l'occasione per parlare dell'inchiesta in corso: "Come noto il sito è sotto sequestro per le indagini in corso e non è quindi accessibile".

Anche per questo motivo, a mezzogiorno, Fucci ha incontrato il Procuratore capo di Velletri, Francesco Prete.

"Il Procuratore ha accolto le mie preoccupazioni e richieste rispetto alla situazione legata alla bonifica del sito e ha assicurato che cercherà di ridurre il più possibile i tempi per gli accertamenti tecnici necessari all'attività investigativa. I tempi sono quantificati orientativamente in alcune settimane. La bonifica potrà partire non appena verrà effettuato il dissequestro del sito. Al Dottor Prete e a tutta la Procura di Velletri va il mio ringraziamento per il lavoro che stanno portando avanti e un sincero augurio per la buona riuscita delle indagini".

L'ultima novità riguarda una nuova audizione in Parlamento: Fucci, il prossimo 30 maggio, è stato convocato presso la Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali.