Quello appena trascorso è stato un weekend di duro lavoro per la polizia locale di Anzio, che sabato 27 maggio è intervenuta in via Maya 48, dove era stato appena segnalato un cane di piccola taglia incastrato nel fosso tra la ferrovia e il muro di recinzione di una proprietà privata.

Il piccolo animale era in pericolo: infatti, era rimasto incastrato proprio vicino ai binari della ferrovia, col rischio che un treno in transito potesse travolgerlo. Tale situazione ha allarmato i residenti, i quali hanno subito avvisato la Sala Operativa.

Alle ore 19, dopo aver proceduto al recupero del piccolo cane, gli agenti diretti dal comandante Sergio Ierace hanno raggiunto una clinica veterinaria per far visitare il cane: lo specialista ha confermato che il piccolo animale era sprovvisto del microchip, rendendo necessario l'intervento del veterinario di turno per il recupero del cagnolino, avvenuto nei locali del Comando di Villa Adele.