Nella giornata di oggi, martedì 20 giugno 2017, la polizia locale di Anzio, insieme agli Ispettori Ambientali delle guardie del Gruppo Anziate, ha dato vita a un controllo di tutti i siti e le aziende presenti ad Anzio, all'interno dei quali vengono stoccati e lavorati rifiuti.

Nove, in particolare, i siti individuati dall'ufficio Ambiente e divenuti oggetto di controllo: qui, la polizia locale ha dato vita ad accurati sopralluoghi, verificando lo stato delle aree nonché la presenza o meno di autorizzazioni.

Di tutte le strutture oggetto di verifica, cinque risultano a vario titolo non operanti, mentre negli altri quattro siti è stata constatata la presenza di autorizzazioni, che ora sono al vaglio della polizia locale.

Chiaramente, tutta l'attività portata avanti dagli agenti coordinati dal comandante Sergio Ierace è stata eseguita al fine di verificare non solo la regolarità degli smaltimenti eseguiti, ma anche eventuali incongruenze con le autorizzazioni e documentazioni acquisite nel corso dei sopralluoghi.

Si tratta, dunque, di una attività preventiva volta a scongiurare inquinamenti ambientali causati da possibile irregolarità negli stoccaggi eseguiti sul territorio.

Infine, va ricordato che l'attività eseguita rientra nelle diverse operazioni portate avanti sul territorio dalla polizia locale per la tutela dell'ambiente, che possono anche portare all'elevazione di diffide e verbali a coloro che potrebbero attuare comportamenti illeciti o irrispettosi della città di Anzio.