Dai locali con musica dal vivo agli ambulanti, passando per il monitoraggio sulle strade, scattano i controlli del fine settimana effettuati dagli agenti del Commissariato di polizia di Terracina, Accertamenti che sono stai effettuati principalmente nei luoghi in cui si concentra la movida. Per quanto riguarda le verifiche su strada, gli agenti hanno controllato 118 persone e 79 veicoli. Sono state poi controllate e verificate le autorizzazioni di 6 attività commerciali che offrono alla propria clientela serate musicali e danzanti verificandone inoltre il rispetto delle ordinanze sindacali in materia di disciplina degli esercizi di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande e degli esercizi di intrattenimento e svago. Durante i controlli è stato anche verificato l'impatto dell'inquinamento acustico non riscontrandone anomalie. Gli accertamenti hanno riguardato anche il controllo e l'identificazione di soggetti dediti alla vendita ambulante di merce contraffatta consentendo di individuare e deferire all'Autorità giudiziaria un pregiudicato campano Z.R. di anni 57, trovato in possesso di numerosi capi di abbigliamento con marchi e segni contraffatti. La merce è stata sottoposta a sequestro mentre il pregiudicato è stato rimpatriato al proprio paese di origine munito di foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nel Comune di Terracina per tre anni.

La Squadra Anticrimine, a seguito di specifica attività investigativa, ha altresì individuato e deferito T.M. napoletano di anni 46, resosi responsabile di numerose truffe on-line, vertenti la vendita di merce mai spedita, di cui riceveva il pagamento facendone confluire i proventi su carte di pagamento accese di volta in volta presso vari Istituti di credito. Aumentano i turisti e anche i controlli, servizi importanti anche per quanto riguarda il contrasto di reati predatori.