Sono state oltre mille le persone che, nelle scorse ore, si sono riunite nella Chiesa di Santa Maria di Gesù - ossia il convento dei Frati francescani di Artena - per partecipare ai funerali di Francesco Palone, il 18enne lepino annegato nelle acque di Anzio la scorsa settimana.
Momenti struggenti e pieni di commozione, quelli vissuti ad Artena, con una folla incredibile di persone pronta a testimoniare quanto Franceschino - così veniva chiamato il giovane da amici e conoscenti - fosse ben voluto da tutti e amato dalla comunità locale.
In Chiesa c'erano gli amici, i familiari, i ragazzi degli Sbandieratori e Musici, i compagni di scuola: insomma, tante persone che, in un ideale abbraccio, hanno voluto tributare l'ultimo saluto a questo ragazzo scomparso troppo presto. "Il tuo giovane sorriso - si legge sui Social - rimarrà inciso eternamente nei nostri cuori. Ricorderemo la gioia del tuo viso. Un ricordo solare, felice e vivo. Questo è quello che avremo nella mente ogni volta che ti penseremo".