Si è temuto davvero qualcosa di grave, attorno alle 21.50, da parte di coloro che abitano lungo la provinciale Madonna delle Grazie, praticamente all'altezza della caserma dei carabinieri forestali, quando hanno visto un Suv sbandare e finire nella profonda cunetta laterale sinistra, provenendo da Ceriara. Fortunatamente, non è stato così. Perché il conducente di una Honda Cr-V (un uomo apparentemente tra i 30 e i 40 anni) non avrebbe - il condizionale è d'obbligo - riportato nessuna ferita, tanto che, appena tirato fuori dall'abitacolo dai residenti nella zona, si è allontanato - ancorché con passo incerto, secondo le testimonianze - in direzione di Ceriara, facendo perdere le sue tracce. E' scattato, comunque l'allarme. E, nel giro di pochi minuti, quasi davanti la caserma dell'ex Corpo forestale dello Stato, sono giunti un'ambulanza dell'Heart Life, l'automedica del 118, una squadra dei vigili del fuoco di Terracina e la pattuglia dei carabinieri di Prossedi, in servizio notturno sui Lepini. Il conducente della potente autovettura avrebbe perso il controllo della macchina, che si è spostata sul lato sinistro della carreggiata e, sfiorato un palo in ferro della pubblica illuminazione, si è cappottata nel fossato.