L'incendio divampato il 5 luglio scorso all'interno del Poligono militare di Nettuno non è scevro da conseguenze. Infatti, oltre ai danni causati dal rogo - che ha mandato in fumo circa cinquanta ettari di macchia mediterranea -, c'è da registrare la decisione del direttore dell'Uttat di chiudere l'area militare ai visitatori, inclusa la zona di Torre Astura.

"A seguito dell'incendio divampato nella giornata di mercoledì 5 luglio, il Direttore dell'Ufficio Tecnico Territoriale Armamenti Terrestri - ha comunicato il sindaco di Nettuno, Angelo Casto, attraverso i canali istituzionali dell'ente - ha disposto, in via precauzionale, la sospensione degli accessi per diporto in tutta l'area militare, compresa Torre Astura, nei giorni di sabato 8 e domenica 9 luglio 2017".

Dunque, sia coloro che posseggono i permessi per entrare nelle spiagge dell'area militare, sia le persone che avrebbero voluto trascorrere un weekend al sole nei pressi dell'antico maniero al confine con Latina, non potranno accedere alla zona del Poligono.