Un broker assicurativo residente a Latina è stato arrestato dalla Guardia di Finanza di Brescia con l'accusa di associazione a delinquere finalizzata alla truffa. Sul nome dell'uomo viene mantenuto uno stretto riserbo. L'operazione che è stata ribattezzata "Garanzia" è relativa all'emissione di polizze false per oltre mezzo miliardo di euro. Tra le parti offese figurano diversi enti. In carcere è finito un 57enne del capoluogo e a casa secondo l'accusa c'era il laboratorio dove avveniva la fabbricazione materiale dei certificati di polizza grazie a loghi e timbri simili a quelli di due compagnie assicurative. L'indagato che nei prossimi giorni sarà interrogato dal gip, grazie alla sua conoscenza dell'inglese e con un alias, Peter Carrol, si muoveva tra l'Italia e Londra.