Soccorsi lampo in mare, imbarcazione rischia di finire contro gli scogli. E' quanto accaduto nelle prime ore del pomeriggio, quando i militari della Guardia Costiera di Formia, a seguito di segnalazione da parte dei bagnanti presenti sul tratto di litorale antistante la struttura ricettiva Grande Albergo Miramare, nel comune di Formia, hanno effettuato un soccorso a favore di un'imbarcazione a vela che, a causa delle avverse condizioni meteomarine e forti raffiche di vento, rischiava di infrangersi contro la scogliera di protezione del litorale. Giunti sul posto, a bordo dell'unità in servizio di polizia marittima, i militari, dopo aver constatato che l'ancora dell'unità da diporto era rimasta incagliata nella scogliera, si sono adoperati al fine di liberare l'imbarcazione, che, nel frattempo, per evitare che potesse infrangersi contro la scogliera, era stata presa al rimorchio da una piccola unità del Cantiere Navale Parente, presente sul posto.
Avvicinata l'imbarcazione in difficoltà, i militari della Guardia Costiera di Formia, sono riusciti a tagliare la cima dell'ancora rimasta incagliata nella scogliera, consentendo, in tal modo, al conduttore presente a bordo, un sessantenne di origine romane, di allontanarsi dai frangiflutti anche mediante l'ausilio dell'unità del citato Cantiere Navale. Successivamente, entrambe le unità sono state scortate dalla vedetta verso il posto di ormeggio dell'imbarcazione soccorsa.


CONTROLLI NEGLI STABILIMENTI Per quanto riguarda, invece, le attività di controllo poste in essere dai militari della Guardia Costiera di Formia e della Guardia Costiera di Scauri, nell'ambito dell'Operazione Mare Sicuro, al fine di garantire la sicurezza della balneazione, tra le giornate di ieri ed oggi, sono stati effettuati mirati controlli agli stabilimenti balneari per verificare la presenza dell'assistente bagnanti e le relative dotazioni, previste dall'Ordinanza di Sicurezza Balneare della Capitaneria di Porto di Gaeta.
A seguito dei controlli, sul litorale del Comune di Formia è stata accertata, nella giornata di ieri, la violazione della normativa che impone la presenza, in modo continuativo, dell'assistente al salvamento sul tratto di arenile in concessione.
Pertanto, i militari in servizio hanno provveduto a contestare l'illecito, sanzionando il trasgressore mediante un verbale amministrativo dell'importo di 1032 euro. Medesima sanzione amministrativa è stata, inoltre, comminata, da parte dei militari della Guardia Costiera di Scauri, per aver accertato, sul litorale del Comune di Minturno, presso una postazione di salvataggio l'assenza delle previste dotazioni, quali binocolo, pinne e fischietto. Infine, nella giornata di oggi, sul litorale di Vindicio, nel Comune di Formia, i militari della Guardia Costiera di Formia, hanno provveduto a sanzionare con verbale amministrativo dell'importo di 1032 euro, il titolare di un nota struttura balneare, R. C. di origine napoletane, in quanto presso la postazione di salvataggio sono risultate assenti talune dotazioni per il salvamento e per non aver segnalato il locale di primo soccorso presente nella struttura balneare"