Tre fermi per altrettanti cittadini stranieri con l'accusa di rapina. Questo quanto accaduto la scorsa notte in seguito ad un'operazione della squadra mobile e volante di Latina. Ad essere indiziati sono Lahwaoui  Zakaria, nato in Marocco il 23.4.1996 (pregiudicato), Nabil Mohamed, nato in Egitto il 13.6.1999 e Yahya Nonsy Elhag Ibrahim Alì, nato in Egitto il 22.6.1998 (pregiudicato). Tutto è partito ieri pomeriggio, quando, intorno alle ore 18.40 circa, sulla line telefonica del 113 giungeva una telefonata da parte di un giovane che denunciava di essere stato vittima di rapina da parte di altri 6 ragazzi mentre percorreva a piedi il parcheggio antistante le autolinee. Oltre a riferire di essere stato derubato di tutti i suoi averi, il ragazzo forniva precise indicazioni circa gli autori della rapina consumata ai suoi danni, dichiarando che uno dei malviventi si aggirava ancora nel parcheggio. Infatti, poco dopo la stessa volante riusciva ad individuare e bloccare uno dei malfattori mentre era in procinto di salire a bordo di un autobus per allontanarsi dal luogo del delitto. Nel frattempo, una pattuglia della Squadra Mobile in servizio antirapina effettuava una perlustrazione nelle vie adiacenti alla fermata dei pullman arrivando a fermare, nei pressi degli Uffici comunali in via Vittorio Cervone, un secondo rapinatore che corrispondeva perfettamente alle descrizioni fornite dal malcapitato. Per altro verso venivano avviati preliminari attività info-investigative ed il personale della Squadra Mobile che era intervenuto sul posto apprendeva che, con ogni probabilità, altri due dei presunti malviventi si erano dileguati da quel luogo salendo a bordo di un autobus di linea diretto a Sonnino. Immediatamente il suddetto equipaggio si poneva alla ricerca del bus,  riuscendo a raggiungerlo in prossimità della Migliara 53, nel territorio del Comune di Priverno, ove in effetti venivano bloccati altri due individui, dei quali, poi, uno soltanto risulterà essere il complice degli altri dei rapinatori che erano stati precedentemente fermati. L'aggredito, che nel frattempo era stato accompagnato presso il pronto soccorso dell'ospedale Santa Maria Goretti, veniva dimesso con una prognosi di 10 giorni per contusioni multiple a seguito delle percosse subite. I fermati, accompagnati presso gli Uffici della Questura, sono stati identificati per Lahwaoui  Zakaria, nato in Marocco il 23.4.1996 (pregiudicato), Nabil Mohamed, nato in Egitto il 13.6.1999 e YahyaNonsy Elhag Ibrahim Alì, nato in Egitto il 22.6.1998 (pregiudicato), tutti riconosciuti dalla vittima quali autori della rapina che era stata messa in atto nei suoi confronti. Gli stessi, sottoposti a fermo di indiziato di delitto per il reato di rapina aggravata in concorso, sono stati tradotti presso la Casa Circondariale di Latina a disposizione della competente Autorità giudiziaria, in attesa dell'interrogatorio di garanzia a cui dovranno essere sottoposti da parte del Giudice per le Indagini Preliminari.