Rifiuti interrati nella cava, dopo gli arresti di questa mattina ad Aprilia arriva il commento del presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. "Voglio ringraziare la Direzione Distrettuale Antimafia e la Polizia di Stato che hanno condotto una straordinaria operazione, estremamente complessa, con l'arresto di oltre 20 persone tra Roma e la provincia di Latina e che ha portato alla luce una vera e propria organizzazione criminale in grado di trasformare da mesi un ex cava in una autentica discarica abusiva per lo sversamento illecito di rifiuti tossici. Una vasta operazione cui hanno lavorato in sinergia la Polizia di Stato di Latina e la Polizia stradale di Aprilia, coordinate dalla Direzione distrettuale Antimafia di Roma e che ha prodotto un'indagine complessa in cui sono stati contestati reati ambientali e di diversa natura. Ulteriori accertamenti dimostreranno l'entità dei danni all'ambiente e alla salute pubblica prodotti dallo sversamento di questi rifiuti illeciti. La Regione Lazio da sempre è in prima linea per il rispetto e la tutela della salute pubblica, dell'ambiente e della legalità, combattendo tutte le forme di criminalità che, in modi e forme diversi, attentano a questi principi fondamentali".