Non c'è tregua per i negozi del centro a Latina. I ladri nelle prime ore del mattino, sono entrati all'interno di due attività, Mancinelli uomo e Kasanova entrambi in Corso della Repubblica. Vetrine infrante e tanti danni da pagare, il bottino pare sia magro. Su quanto accaduto e sella lunga escalation di furti messi a segno quasi sempre utilizzando un mezzo come "ariete" interviene anche Confcommercio Lazio Sud. "Ennesimo episodio di furto - si legge in una nota -  con scasso ad opera di malviventi nella notte a Latina. Presi di mira gli esercizi commerciali del centro storico. Stanchi ed esasperati i commercianti chiedono maggiori controlli e vigilanza.

Confcommercio Lazio Sud si fa portavoce del malcontento e invoca l'intervento delle forze dell'ordine e delle istituzioni. Stando alle testimonianze degli stessi, questi episodi si ripetono da circa sei mesi. Abitudinariamente indisturbati e incuranti del pericolo, ignoti si introducono nella ZTL fino a raggiungere corso della Repubblica con l'intento di scassinare le porte d'ingresso degli esercizi commerciali a calci oppure servendosi di scooter come ariete e portare via il denaro contenete nelle casse. Il più delle volte fuggono via a mani vuote poiché i commercianti, ormai consapevoli di potenziali incursioni notturne, svuotano i registratori di cassa.Il disagio degli stessi però è tanto: primo perché si vedono costretti ad ingaggiare la securty per le ore notturne oppure a presidiare loro stessi le proprie attività in attesa delle dovute riparazioni a seguito dei danneggiamenti subiti: vedi vetrine rotte o saracinesche forzate.
 

Diverse in passato le denunce esposte dai commercianti del centro di Latina alle forze dell'ordine ma alla luce degli ultimi avvenimenti gli stessi chiedono un controllo più incisivo del territorio e il massimo impegno da parte degli organi di sicurezza dello Stato affinché i malviventi vengano assicurati alla giustizia. Questa mattina i commercianti del centro sono scesi in strada per manifestare il proprio disappunto e tentare di concertare una soluzione comune. Gli esercizi commerciali presi di mira in questi mesi dai ladri sono: L'occhialeria, Mancinelli, Primadonna, Kasanova,  Elena Mirò,  Falconeri, Extyle. Il delegato al centro storico di Confcommercio Lazio Sud, Valter Tomassi, si fa portavoce del malcontento degli stessi denunciando con fermezza gli episodi ed invocando l'intervento del Sindaco di Latina per un presidio da parte del comando dei Vigili Urbani anche nelle ore diurne".