In attesa di conoscere il parere del medico legale sulle cause del decesso di Denis Berto, trentunenne di Latina trovato in strada privo di sensi all'alba di venerdì, gli investigatori della Squadra Mobile sono alla ricerca di elementi che possano permettere di ricostruire le ultime ore di vita della vittima. Tra venerdì e ieri i detective della Questura hanno ascoltato i familiari dell'operaio meccanico e coloro i quali lo hanno visto la notte della tragedia dopo avere ispezionato la zona del ritrovamento del corpo in fin di vita alla ricerca di elementi utili alle indagini. Non può essere ancora scartata l'ipotesi del pestaggio, ma la pista privilegiata resta quella dell'investimento da parte di un'auto pirata che sembra trovare conferma nel ritrovamento del pezzo di un veicolo: è ancora presto per dire che lo perso l'investitore prima di scappare, ma saranno compiuti tutti gli accertamenti necessari a fugare ogni dubbio. Un residente sostiene di avere visto che quel pezzo già il giorno prima della tragedia, ma gli agenti lo hanno repertato per non lasciare nulla di intentato. Prima di tutto gli investigatori diretti dal vice questore Carmine Mosca e dal commissario Roberto Graziosi hanno lavorato per ricostruire le ultime ore di Denis Berto