Arrivano i primi aggiornamenti in merito alla rissa registrata lungo la spiaggia libera sottostante alla via Ardeatina, nel territorio di Anzio. In particolare, una persona - a margine della zuffa - è rimasta ferita alla testa, dopo esser stata colpita con il manico di un ombrellone.

Tutto è accaduto nel giro di pochi istanti, anche se le premesse della rissa erano iniziate diverso tempo prima: stando alle indiscrezioni, sembrerebbe che un gruppo di bagnanti presente sull'arenile libero stesse mettendo in atto dei comportamenti ritenuti "fastidiosi", con il personale di assistenza ai bagnanti di un vicino stabilimento che li aveva ripresi più volte. L'ultimo richiamo, però, ha portato a una discussione, sfociata nelle mani quando è intervenuta una persona terza (l'uomo poi ferito, ndr) che ha rimediato una bastonata alla testa.

A quel punto è stato chiamato il 112: sul posto è immediatamente arrivata un'ambulanza del 118 che ha portato il ferito al pronto soccorso degli ospedali "Riuniti" di Anzio e Nettuno.

Al contempo, tre Volanti del commissariato di Anzio hanno raggiunto l'Ardeatina: gli agenti, dopo esser scesi in spiaggia, hanno iniziato le indagini, con diverse persone - tra protagonisti della rissa e testimoni - che in questo momento sono in commissariato per essere ascoltati dai poliziotti. 

E' ancora tutto da chiarire quanto accaduto poco fa ad Anzio, nei pressi della spiaggia sottostante alla via Ardeatina.

Quel che è certo è che, a un certo punto, alcune persone hanno incominciato ad azzuffarsi, con la rissa che è degenerata fino a vedere gente che se le dava di santa ragione a colpi di manici d'ombrellone.

Di conseguenza, i bagnanti hanno chiamato il 112 e, poco dopo, sul posto sono arrivate tre Volanti della polizia.

Sul posto anche un'ambulanza del 118: infatti, almeno una persona potrebbe essere rimasta ferita.

di: La Redazione