È già inutilizzabile una delle discese a mare rimesse a nuovo di recente dal Comune di Latina, vandalizzate la notte di ferragosto dai gruppi di giovani che hanno utilizzato le tavole di legno per appiccare i falò consolidando quella che ormai è diventata una vergognosa tradizione. A farne le spese stamattina è stata un'anziana del capoluogo, caduta mentre si inerpicava sulla passerella danneggiata insieme al marito per raggiungere la spiaggia. È successo sul lungomare nel tratto tra Capoportiere e Rio Martino, dove è intervenuta un'ambulanza per soccorrere la poveretta e trasportarla al pronto soccorso dell'ospedale Santa Maria Goretti con una serie di ferite e abrasioni. Nel frattempo erano già arrivati sul posto gli agenti della Polizia Locale che, accertato il danneggiamento, hanno transennato la discesa a mare.