Mentre lei bussava alla porta per distrarre la vittima di turno, il compagno ne approfittava per entrare in casa da una finestra sul retro. Con questo metodo una coppia di giovani ladri, con tanto di figlio al seguito, ieri mattina ha cercato di svaligiare due abitazioni tra Borgo Montello e Le Ferriere: messi in fuga in tutti e due i casi, sono stati rintracciati all'ingresso di Latina dagli agenti della Squadra Volante e sono stati denunciati per tentato furto. Si tratta di due rom italo croati di trentuno e trentasei anni che abitano nella periferia di Aprilia.
La brillante operazione è il frutto dell'insostituibile collaborazione tra cittadini e forze dell'ordine visto che gli agenti del vice questore Manuela Iaione sono riusciti a rintracciare la famiglia di ladri grazie alle puntuali descrizioni pervenute alla centrale operativa del 113. Nell'arco della mattinata si erano susseguite infatti le segnalazioni di una coppia di impostori che si spostava nei borghi a nord di Latina a bordo di una vecchia Mercedes station wagon di colore blu con targa bulgara. Altro particolare schiacciante riguardava la ragazza, vistosamente incinta.
Alla luce di quelle segnalazioni è scattato il piano delle pattuglie impegnate nei servizi di controllo del territorio programmati dal sostituto commissario Giovanni Scifoni. I poliziotti delle Volanti hanno perlustrato le possibili vie di fuga, ipotizzando che i ladri si stessero spostando verso il capoluogo: intuizione vincente visto che l'auto con targa bulgara è stata intercettata su via Romagnoli.