Gli specialisti dei furti sono tornati a dedicarsi alle razzie di cavi elettrici e domenica sera avevano pianificato un colpo che avrebbe assicurato loro una quantità ingente di rame, ma hanno trovato sulla loro strada i poliziotti della Squadra Volante che li hanno costretti a scappare a piedi lasciando sia le vetture rubate appositamente per la loro azione criminale, oltre alla refurtiva, "oro rosso" per un valore di circa ottantamila euro. Nel mirino di una vera e propria banda di professionisti dello scasso è finita nuovamente l'azienda G.Ecol. Cables al chilometro 80,9 della strada regionale Pontina, proprio di fronte alla Plasmon, azienda che produce bobine di cavi elettrici e già in passato è stata teatro sia di furti che arresti eclatanti.

I dettagli ora in edicola con Latina Oggi