Procedono serrate le indagini dei carabinieri della Compagnia di Latina sulla rapina messa a segno giovedì mattina nella filiale di via dell'Olmo, allo scalo, della Banca di credito cooperativo di Anagni. Gli investigatori dell'Arma procedono su più fronti per risalire al bandito entrato in azione in maniera sfacciata, col volto scopero.
I carabinieri del Comando stazione di Latina Scalo e i loro colleghi del Nucleo operativo radiomobile stanno analizzando attentamente i filmati registrati dalle telecamere della video sorveglianza interna dell'istituto di credito per approntare un identikit dettagliato del bandito prima di spulciare gli archivi delle forze dell'ordine in cerca di un profilo compatibile. Sempre se l'autore del colpo a mano armata sia un volto "noto". In ogni caso le pattuglie impegnate nel controllo del territorio utilizzeranno l'identikit per una vera e propria caccia all'uomo alimentata dal sospetto che si tratti di un criminale locale: gli stessi dipendenti della banca hanno riferito che lo sconosciuto parlava con un marcato accento locale e aveva un'età apparente tra i 40 e i 50 anni.