Nuovo furto notturno alla periferia di Priverno. Questa volta i soliti ignoti hanno preso di mira una struttura pubblica: l'ex Casa cantoniera, sita al chilometro 41 + 200 sulla strada regionale 609 Carpinetana, in territorio di Priverno, poco dopo il confine con Maenza.
Quella struttura, attiva fin quando la Carpinetana era classificata ancora come una strada statale, è ora divisa in due parti, una delle quali gestita dagli operatori della strada dell'amministrazione provinciale di Latina.
Tra la palazzina e la strada regionale c'è un ampio cortile, dove sono parcheggiati i mezzi in dotazione agli operatori.
In particolare, ci sono due camion, sul cui cassone è collocato una sorta di container, all'interno del quale vengono sistemati tutti gli attrezzi, che gli operatori adoperano nei loro interventi sulle strade provinciali: motoseghe, trivelle, decespugliatori, pale, picconi e quant'altro.
Ogni container è chiuso con un lucchetto piuttosto robusto. Per accedere al cortile, però, è necessario forzare o scavalcare il cancello posto lungo il ciglio stradale.
Stando a quel che hanno visto ieri mattina il responsabile e gli operai della provincia, il cancello non sarebbe stato forzato e, quindi, i ladri sono penetrati nello spazio di parcheggio, scavalcandolo.
Una volta dentro, con robuste cesoie hanno tagliato i lucchetti ed aperto i container. Poi, probabilmente, attraverso un passamano hanno caricato su un furgoncino parcheggiato davanti il cancello gli attrezzi asportati.
Si parla di una valore di circa tremila euro. Del furto è stata presentata denuncia ai carabinieri della locale stazione di Priverno.