Salgono a due i cani uccisi con la balestra ad Aprilia. I balordi che da alcuni giorni stanno tenendo sotto scacco le campagne di Campoverde sono tornati a colpire. Una morte che si aggiunge a quella dello Shar Pei avvenuta alcuni giorni fa e al ferimento di un pastore tedesco. Quest'ultimo, operato sabato sera nella clinica veterinaria Europa di Anzio. «Hulk (questo il nome del cane) presentava una freccia la cui estremità sporgeva da un lato del torace. Dopo le analisi del sangue - spiegano dalla clinica veterinaria - e la radiografia è stato operato d'urgenza, la freccia infatti aveva penetrato la milza, lo stomaco ed un lobo del fegato, oltre al torace. Nell'intervento eseguito dal direttorio sanitario dottor Paolo Gandolfo, dall'anestesista dottoressa Romagnoli, dalla dottoressa Petrova e dal dottor Valente, sono stati suturati tutti gli organi gravemente feriti ed asportata la milza (splenectomia). Dopo 48 ore di ricovero è stato dimesso ma rimane sotto osservazione, e oggi lo rivedremo al controllo». Le aggressioni ai danni degli animali hanno provocato lo sdegno dei cittadini, preoccupati che l'azione possa ripetersi. E più di qualcuno ha iniziato a invocare giustizia sommaria sui social network. «A Campoverde siamo 3000 abitanti, invece che avvisare la polizia – scrive su fb - forse è il caso di cercare questi pezzi di m...»; un commento ribadito da una ragazza che propone «una ronda». Ma c'è anche chi predica prudenza invoca la via della legalità. «Non possiamo comportarci come loro. Meglio - scrive Alessandro - cercare di capire chi è stato ed avvisare i carabinieri, non mettiamoci al loro livello e insegniamo alle nuove generazioni la via della legalità».