Comincia a esserci qualche svolta nelle indagini per accertare gli autori del furto al bar tabacchi e alla sala slot dell'area di servizio "Sette" sul vecchio tracciato della strada regionale 156 dei Monti Lepini, avvenuto la notte tra venerdì e sabato scorsi. L'altro ieri, infatti, sono state ritrovate le due slot machine e la macchinetta cambiamonete. Le ha viste un contadino all'interno del suo uliveto lungo via Ceriara, quasi all'inizio di via Sorana, nella zona di Ceriara di Sezze. L'uomo, recatosi nel suo appezzamento di terreno, ha visto tra gli ulivi le tre ‘macchine' e, essendo a conoscenza del furto perpetrato ai danni del bar sulla Monti Lepini, ha avvertito il proprietario, il quale - a sua volta - ha informato immediatamente i carabinieri di Priverno, che avevano comunque già attivato le indagini. Recatisi sul posto, gli uomini dell'Arma di via Madonna delle Grazie hanno constatato che le due slot e il cambiamonete erano stati scardinati a colpi di mazza e l'apertura completata con una sporta di frullino a batteria. La seconda notizia emersa è che quelle macchinette contenevano quasi seimila euro che, se si aggiungono al valore delle stesse slot, e delle numerose stecche di sigarette, nazionali ed estere, asportate dal bar, raggiungono una cifra piuttosto consistente. Senza contare, ovviamente, i danni al cancello e alla porta d'ingresso del bar. Il proprietario sembra anche convinto che i ladri, che hanno agito a volto coperto, probabilmente per eludere le riprese delle telecamere della videosorveglianza, sembra avessero un accento straniero. Parlavano insomma un italiano piuttosto risicato. Il furto, come detto, è avvenuto intorno alle 2:30 tra il primo e il 2 settembre. Ad agire sarebbero stati in quattro. Dopo aver forzato il cancello e la porta di ingresso, hanno posizionato la loro autovettura, una Bmw, davanti al bar. Successivamente, mentre due sul retro del locale impedivano ai proprietari di scendere, gli altri due hanno legato le slot, che erano in una stanzetta attigua al bar, agganciando l'altro capo della corda al gancio della macchina. Caricati i tabacchi all'interno della Bmw, si sono allontanati in direzione Sezze, provocando un forte rumore e un "fiume" di scintille, che hanno svegliato molti vicini. Entrati in via Ceriara, dopo alcune centinaia di metri hanno portato le slot in un uliveto e proceduto a svuotarle. Subito dopo si sono allontanati.