L'operazione lampo della polizia che venerdì mattina ha permesso di assicurare alla giustizia i tre romeni, veri e propri specialisti che da Roma si muovono in tutta Italia, autori del borseggio nel parcheggio del centro commerciale Le Torri è il frutto di un vero e proprio piano integrato messo a punto in questi mesi per ottimizzare il lavoro di tutti gli attori coinvolti nel campo della sicurezza. Una risposta concreta alla recente escalation di reati fornita ai cittadini ottimizzando proprio le risorse a disposizione della Questura: l'altro giorno in tempo record i poliziotti sono riusciti a bloccare gli autori di un furto consumato con destrezza, uno dei quali sospettato anche di avere scippato poco prima un'anziana donna che spingeva la carrozzina della figlia disabile. «Sotto il coordinamento del Prefetto siamo impegnati in un'attenta opera di ottimizzazione dei servizi di controllo del territorio - spiega il Questore Carmine Belfiore - Il nostro obiettivo è creare una rete tra tutti gli addetti alla sicurezza, per velocizzare i tempi d'intervento e garantire sempre maggiore efficacia al nostro lavoro. Ieri siamo riusciti in questo, coinvolgendo a pieno il nostro personale sia con pattuglie della Squadra Volante, deputate all'attività di prevenzione, che Squadra Mobile, che si occupano invece della repressione. E lo abbiamo fatto coinvolgendo gli addetti alla sicurezza del centro commerciale che, fornendoci in tempo reale le descrizioni dei borseggiatori attraverso i filmati delle telecamere della video sorveglianza, ci hanno permesso di operare con maggiore rapidità».

L'articolo completo in edicola con Latina Oggi (Domenica 10 settembre)