Non c'è pace per il Bar della Stazione, attività commerciale a ridosso dello scalo ferroviario setino, che nella notte tra mercoledì e giovedì è stata vittima dell'ennesimo furto con scasso, perpetrato da ignoti, che si sono intrufolati nella struttura approfittando del buio e agendo indisturbati. Ad accorgersi che qualcosa non andava gli stessi titolari, che ieri mattina sono arrivati sul posto e hanno notato che la porta d'ingresso era stata forzata. Una volta entrati nel bar, poi, la conferma dei loro sospetti, con chiarissime tracce della presenza del ladri qualche ora prima. A quel punto la chiamata ai carabinieri e la presentazione della denuncia contro ignoti. I ladri, stando alle prime ricostruzioni effettuate, si sarebbero introdotti nella struttura dopo aver scavalcato senza problemi la recinzione che separa l'area dello scalo ferroviario al piazzale della Stazione, si sarebbero diretti verso la porta, avrebbero messo ko i sistemi di allarme e, una volta dentro, avrebbero potuto indisturbati far razzia di sigarette, gratta e vinci, biglietti del treno e monete. Stando a quanto si è appreso, i malviventi avrebbero deciso di non toccare le slot machine presenti nell'attività commerciale, forse per non perdere ulteriore tempo. Difficile quantificare il bottino, anche se si ipotizza che possa essere molto superiore ai 10mila euro, oltre ai danni arrecati alla stessa struttura, che i proprietari, proprio per evitare l'insorgere di furti ripetuti, avevano deciso di potenziare investendo molto denaro. Tutto inutile, stando almeno al triste risultato. L'attività di Sezze scalo, nel corso degli anni, è stata letteralmente bersagliata da malviventi che ogni volta sono riusciti a intrufolarsi e operare quasi indisturbati. L'ennesimo furto porta di nuovo alla ribalta il problema della sicurezza in una zona che, dopo l'ultimo treno in tarda serata, praticamente resta abbandonata a se stessa e alle scorribande di ladri senza scrupoli.