Un attimo prima dello schianto e subito dopo il decollo, il Cessna ha urtato un albero e poi è precipitato a terra, a poca distanza dall'Appia e da un'altezza di oltre 12 metri.
E' questa l'ultima novità che emerge nella ricostruzione della dinamica della tragedia avvenuta lo scorso 3 settembre nelle campagne di Pontinia dove hanno perso la vita Umberto Bersani e Antonio Belcastro. E poi arriva una ulteriore conferma anche da alcuni testimoni che sono stati ascoltati dai carabinieri martedì e hanno sostenuto che ai comandi del velivolo c'era Giovanni Grande, un pilota esperto, uno dei feriti, e non Antonio Belcastro come ipotizzato in un primo momento.

I dettagli in edicola ORA con Latina Oggi